DENTI FISSI IN 24/48 ORE

DENTI FISSI IN 24/48 ORE

Offrire un sorriso a tutti in 24/48 ore!

Oggi è  possibile con le tecniche di protesi dentarie avvitate, secondo la tecnica All on 4 all on 6.

Per le persone  con problemi di mobilità diffusa dei denti o prive di denti, per i portatori di protesi dentale non soddisfatte della “denteria”.

Ecco la soluzione per avere denti fissi in 24/48 ore e senza dover aprire un mutuo in banca!

Già da oltre un decennio, negli Stati Uniti si adotta questa tecnica di protesi dentale avvitata (Toronto Bridge) secondo la teoria del portoghese  Dr Paulo Malo,  utilizzando impianti inclinati.

Le tecniche di carico immediato consentono di avere una protesi avvitata in 24/48 h dall’inserimento degli impianti endossei nei mascellari superiore ed inferiore.

La tecnica consiste nel posizionare 4 o 6 impianti, a seconda che si tratti di riabilitare l’arcata inferiore (all on four), oppure l’arcata mascellare superiore (all on six), per poi prendere un’ impronta nell’ultima fase dell’intervento.

Con tale impronta il laboratorio è  in grado di fissare la protesi, già precedentemente predisposta grazie a delle fasi pre-chirurgiche, durante le quali, al paziente vengono rilevate delle impronte delle arcate dentarie.

Il carico immediato viene inteso come quella fase che va dalle 24 alle 48 ore, durante le quali la protesi viene messa a punto dal laboratorio, per poi poter essere avvitata dal professionista in ambulatorio.

Tale tecnica, se ben eseguita permette la solidarizzazione degli impianti tra loro grazie alla protesi stessa,che li mantiene bloccati e ne favorisce la osteointegrazione.

Molte variabili influiscono nel successo di tale tecnica, tra cui la precocità della consegna della protesi e la precisione dell’accollamento dei monconi avvitati alla parte impiantata nell’osso (fixture).

La protesi avvitata con tecniche all on 4/6 ha un rapporto benefici/costi molto soddisfacente,essendo la stessa realizzabile in quasi tutte le situazioni di perdita di denti, fatta eccezione delle gravi atrofie dei mascellari, con costi molto contenuti rispetto alle soluzioni implanto protesiche classiche (impianti e corone ceramica).

Per preventivare una protesizzazione con tecniche di carico immediato è necessaria una visita preliminare del cavo orale ed una tac delle arcate dentarie (Dental Scan).

Fase operativa

Situazione iniziale con parodontite diffusa:

Si procede con la bonifica inferiore dei

denti e di un vecchio impianto in

evidente perimplantite.

4 impianti post estrattivi pronti ad essere caricati con la protesi avvitata al giorno seguente.

 

Mascellare superiore rigenerato con osso sintetico nella parte anteriore per grosse lacune di perdita ossea. Si mantiene un vecchio impianto per non causare ulteriore perdita di tessuto osseo.

Carico di 6 impianti su mascellare.
Il vecchio impianto sarà utilizzato nella protesi definitiva a distanza di 4/5 mesi dalla provvisoria

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.